.
Annunci online

palchidimondo carovane teatrali su piste solidali
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Palchi di Mondo è un Festival d'arte. Partirà da Roma, ma coinvolgerà ‘carovane di artisti’ che tra aprile e maggio si esibiranno in varie regioni dello Stivale. Palchi di Mondo è parte integrante di un progetto di educazione allo sviluppo (Playing Fair Alternatives) co-finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dalla Cooperativa Sociale Pangea-Niente Troppo. Il progetto coinvolge varie organizzazioni italiane (nelle Marche, in Puglia e in Veneto) e europee (in Grecia, Malta, Repubblica Ceca e Portogallo).

20 maggio 2008
spettacoli
le ultime due!
    Eccoci così giunti al termine di un'entusiasmante, nonchè prima,
    edizione di Palchi di Mondo.
    Ringraziandovi già da ora per il calore che ci avete mostrato, vi invitiamo alle ultime due date, conclusive della prima Rassegna Teatrale ispirata alle tematiche del Commercio Equo e Solidale e degli stili di vita responsabili.

    Ecco a voi...


    MARCHE

  • 28 maggio SEMILIBERI
    Pesaro ore 21.00 Chiesa della Maddalena

  • 29 maggio SEMILIBERI
    Pesaro ore 21.00 Chiesa della Maddalena




S E M I L I B E R I


DUE ATTI TRA SEMI, LIBERTA’ E QUASI
  • (laboratori semiteatrali condotti da Commi P. Cassiani)

    ATTO UNO: “Il parto del nove” (laboratorio semiliberi) Azione teatrale, o meglio antiteatrale, che raccoglie e sparpaglia i semi germogliati nel percorso di un laboratorio espressivo. Azioni e parole si sono intrecciate in modo spontaneo fino a trovare un ordine proprio, più lasciato che progettato, più selvatico che formale. Un “parto” tra il partire e il partorire, generato dal bisogno di un vivere che sappia coltivare semi come la consapevolezza, la tenerezza, la condivisione. La necessità di “alternative” non può che crescere da quello che c’è e che siamo, cominciando dal mettersi in gioco, incontrarsi, farsi novità (l’azione del nove).

    ATTO DUE: “Lo que quiero para vivir” (laboratorio di commi) Appunti tra merda e riesistenza. Performance nata nel laboratorio teatrale che indagando attorno alla “resistenza”, si è trovato a fare i conti con “la merda”: l’atavica rabbia, la naturale ripugnanza che non ha nulla a che vedere col male, la società igienica contemporanea che non ha nulla a che vedere col bene. La resistenza si scontorna e lascia il posto all’esistenza: riesistere ha più senso che resistere.


 
Info tel: 3283370724cecconi.max@libero.itwww.mondosolidale.it
sfoglia
  
www.flickr.com
avolio.giovanni's photos More of avolio.giovanni's photos




IL CANNOCCHIALE